3000 in pista a FEDERICO e CINZIA
Alla Roccolo Run, trionfa GIUSEPPE DUCHINI

E QUEST'ANNO BABBO NATALE PASSA DUE VOLTE

Noi in Cardatletica siam gente semplice, mettiamo in campo quello che abbiamo: passione, tanta, serietà, la competenza dei nostri allenatori e tanto amore per la nostra società.

Le vogliamo bene, abbiamo con lei un debito di gratitudine, ci ha permesso di conoscere tante persone: persone che hanno fatto un pezzo di strada con noi, persone che una volta provati i nostri colori, che sono i più belli del mondo, non li molla più magari anche solo per un senso estetico, vai a sapere, persone che giorno dopo giorno, anno dopo anno, contribuiscono sempre di più a creare un gruppo di amici, che si impegna per rendere lo sport che amiamo un momento di gioia e aggregazione.

Ritenendoci quindi molto fortunati non facciamo mai neanche la letterina a Babbo Natale, quello che ci saremo guadagnati, siamo fiduciosi, che prima o poi arriverà.

È stato subito chiaro, prima del 25 dicembre, che quest'anno ci avrebbe detto molto bene.

Tanti nuovi Cardatleti per il 2018 e tutti con in comune l'entusiasmo per la nuova avventura.

Daniele Simonelli, Marco Colombo, Teclai William, l'amico di lunga data Claudio Di Trani, Mazzacani Francesca e Rossi Kostia che con il suo arrivo conferma la Cardatletica società addicted to blog, la coppia più bella del mondo Cinzia Lischetti e Davide Massara, il miglior PR che qualcuno possa desiderare mister hastag, il benessere fatto uomo, Riccardo Luccherini e per finire lui:

Antonio Vasi.

Grande atleta e amico da sempre dei nostri colori, uomo dal talento e dall'umiltà incredibile.

Alla prima gara con la nostra maglia lo guardavamo tutti un poco commossi tanto che Alessandro (Mastri n.d.a.) alla fine, ha dato voce a tutti i nostri pensieri dicendogli: “a vederti correre con i nostri colori mi sento un po' più figo anch'io”.

Capite bene che di più non possiamo volere, in fondo il nostro focus sono i ragazzi, non fosse stato per il settore giovanile non esisterebbe niente, quindi, sentendoci tutti un po' più fighi abbiamo ringraziato Babbo Natale riconoscenti.

Ma evidentemente il ragazzo non aveva cercato bene nel sacco, e, probabilmente, una volta a casa si è accorto che il regalo, quello grosso, era restato incastrato in fondo.

Cose che capitano, niente di grave.

Il regalo non è un'atleta qualunque, è una regina.

Per spiegarvi chi è la mia amica, perché, ne vado orgogliosa, posso dire che prima di tutto è un'amica, vi devo raccontare come è andata.

Prima un paio di numeri, così, per gradire.

35'58” nel 2017 sui 10km ad Arona

1.18'59” nel 2017 nella Maratonina di Cremona

Campionessa italiana assoluta di Maratona nel 2014


[ Foto Colombo - Fidal ]

Invitata speciale tra le top runners nel 2014 a New York.



Ecco una così, che vive di passione e chilometri, che ha una vita normale, una famiglia, un lavoro e trova il tempo, da anni, di regalarci emozioni, una così mi chiama un sabato mattina e mi chiede:

“Ma io posso tesserarmi con voi?”

Lo ammetto le ho chiesto se mi prendesse in giro, perché è vero, lavori tanto, cerchi di farlo bene, capisci che sei sulla strada giusta, che dopo 5 anni finalmente, forse hai trovato la quadra, ma che il top del nostro immaginario master ti faccia una domanda del genere un sabato di mattina di gennaio, proprio non l'avevi messo in conto.

E quindi Claudia Gelsomino, grazie.

Da parte mia innanzitutto per l'amicizia, che non è mai scontata, da parte della dirigenza Cardatletica, perché questo è un riconoscimento all'impegno di tutti.

Grazie da parte dei nostri ragazzi, perché loro non lo sanno ancora, ma avere una come te in squadra non può che essere un esempio di come si possa trovare un equilibrio tra gli impegni di tutti i giorni e la passione.

Di come lo sport possa riempirti la vita e migliorartela.

E, nell'attesa di vederla esordire con i nostri colori alla Stramagenta, se al Vallone ci siamo sentiti tutti un po' più fighi, aspettiamo Alessandro che ci dica come ci dobbiamo sentire adesso!