GARA SOCIALE a SAMARATE: MATT quarto assoluto
CLAUDIA GELSOMINO vince la serale del Giro del lago di Comabbio

PIOGGIA (di record) a MAGENTA

Mentre la prima copiosa neve scendeva nelle zone prealpine del varesotto, a Magenta, con temperatura all'incirca di 5 gradi, scendeva una leggere pioggerella... Cambio nel palazzetto, riscaldamento con i sacchi della differenziata e poi nella zona di partenza ad aspettare le ore 10, per il via di questa 10 chilometri che ci regalerà molte sorprese. Il percorso non è velocissimo: ci sono dei cambi di direzione, c'è un pezzo di pavé nel centro storico e poi quella pioggerellina fastidiosa nei due giri da completare che si fa sempre più insistente.
In questo scenario difficile, accade qualcosa che non ti aspetti: i Cardatleti danno il tutto per tutto e battono record e PB come se piovesse (e temporale sia).
Quindi a siglare il suo personale e nonché il nuovo record assoluto della Cardatletica sui 10k, è LUCA FILIPAS, che con il tempo di 33'39" abbondanti, abbatte il muro dei 34', con il suo arrivo in volata, che ovviamente vince. Il 23° posto e 9° di categoria fa capire che il livello della gara è altissimo: vittoria dell'italiano CHATBI JAMEL in 30'24".



Alle sue spalle, quasi come un ombra (vedasi foto sopra) taglia il traguardo un grandissimo GIOVANNI VANINI, che abbatte il suo primato personale di 40 secondi e migliora la prestazione fatta registrare l'anno scorso proprio a Magenta di un minuto netto. Il suo 33'45" gli vale il 25° posto e 11° di categoria della gara e il 
secondo posto assoluto della cardatletica sui diecimila.



Terzo Cardatleta di giornata è MATTEO BOSCO, che sfiora il personale per due secondi, con un ottimo 34'56" ed è protagonista di una gara molto equilibrata, calcolata per i primi 8 chilometri con gli ultimi due in progressione con la splendida volata conclusiva a sfidare la prima donna arrivata, NICOLE REINA. 44° posto per lui e 22° di categoria.



A conquistare un altro personal best ed un altro record di categoria, per la SM45 è CARLONE INGRASSIA, che abbatte il muro dei 37 minuti, facendo registrare un 36'58" che lo posiziona al 94° posto e 13° di categoria. Altra casella colorata di arancione dopo quella della mezza.



Altro record personale di giornata e di categoria SM40 per VINCENZO SPECIALE, che avvicina il muro dei 39 minuti, con 39'01" ma si migliora di quasi un minuto; 196° posto e 46° di categoria ed una splendida volata.

 

Altro record personale abbassato di una decina di secondi per DIEGO PORTA, ormai specialista negli arrivi in coppia, che sprinta per guadagnarsi il suo PB: 46'42" che gli vale l'83° posto di categoria e il 653° assoluto. "Quanta acqua, ma ne è valsa la pena".
Come detto, con lo stesso tempo, e con sorpassi e controsorpassi proprio con Diego, ALAN FERRI ottiene il suo personale con il tempo di 46'42": 148° posto di categoria e 654° assoluto "freddo e sofferenza" ma siamo certi che ne è valsa la pena.



Poco dietro, conclude la sua prova ALESSANDRO MASTRI, che in una fase di allenamenti intensi, fissa il suo personale a 48'23" che gli consente di piazzarsi 163° di categoria e 762° assoluto sui 1078 atleti che hanno preso parte alla gara competitiva.



Infine, quasi come un fantasma, alla non competitiva partecipa chi sta scrivendo questo articolo: OMAR SPOTI ottiene, partendo dal fondo del gruppo e con una prima parte abbastanza allegra, il suo Personal Worst con un 48'07" che però gli permette di avere ampi margini di miglioramento.



L'appuntamento è per domenica in quel di Seveso, per la quarta tappa del Cross per Tutti, valevole come prima prova del nostro campionato sociale.

FOTO by ANTONINI - CLICCA QUI