GARA SOCIALE a SAMARATE: MATT quarto assoluto
CLAUDIA GELSOMINO vince la serale del Giro del lago di Comabbio

CROSS “CITTA’ DI BUSTO”

Grande successo alla campestre di oggi con  oltre 600 atleti iscritti in gran parte bambini (440 nelle categorie esordienti cioè tra i 6 e gli 11 anni).
Per la CARDATLETICA 12 atleti in 6 categorie.

Prima gara quella degli assoluti dove coach Filipas sfiora la vittoria: dopo la grande mezza di settimana scorsa, tutt’altro genere di gara quest’oggi. Seconda piazza per il nostro Luca e gli applausi di tutti i nostri giovani.



A seguire Elisabetta, all’esordio in questo genere di gare e in una categoria dove si comincia a fare sul serio: podio anche per lei con un grande terzo posto, relativa medaglia e felpa.



Tocca ai cadetti dove a difenderci c’è la nostra Arianna: soliti timori prima della partenza ma poi Ary va e alla fine siamo contenti di poter apprezzare la sua gioia.

Nella categoria ragazzi abbiamo quattro atleti in gara: è la resa dei conti per il campionato sociale. Per le femmine Rachele e Martina: la prima va di esperienza, si sa gestire e resta a ridosso delle prime posizioni, mentre la Marty a centro gruppo dimostra che anche una velocista può difendersi in questo genere di gare.

Maschi: Gabriele parte a bomba e tira il gruppone nella prima parte, calo nella parte centrale e buon finale dove tiene a vista le prime posizioni. Jacopo, ovvero il lanciatore catapultato nel cross: alla fine le gambe gridano vendetta ma Jako C’E’.



Esordienti, cioè coloro che dopo perlustrazione del percorso si sono preparati alla competizione rincorrendosi, giocando a calcio con un tappino di una bicicletta e saltando sul materassone dell’asta senza uso delle mani. Il primo a partire è Daniele ovvero Gabry 2 la vendetta: bello vederlo davanti ad allungare il folto plotone, ma la gara è lunga e gli avversari esperti. Alla fine va pure di sprint: coraggioso e tenace.



Esordienti B: Alessia, Sofia e Maria. La metà delle avversarie ha un anno più di loro.
Le prime due conoscono già l’ambiente e sanno gestire la gara con un passo regolare che le fa ben figurare. La Maria è alla prima esperienza ma qui c’è talento: sfiora il podio, ma è un quarto posto che vale oro.



Finalmente i più piccoli, e nostro portacolori è Mattia alle prese con tanti bimbi più grandi di lui. Alla partenza c’è preoccupazione tra i partecipanti: non per la gara ma per la pistola del giudice. Però quando Gringo preme il grilletto i purosangue scattano all’impazzata. Mattia ha provato il percorso, sa che è lungo e se la prende comoda.



Tanti “scoppiano” e lui, con il suo passo regolare e continuo ne approfitta per recuperare posizioni. Arriva tra l’incitamento e gli applausi di tutti i suoi compagni, allenatori e famigliari. Grazie Mattia e complimenti a tutti i nostri giovani.