CLAUDIA GELSOMINO Campionessa Europea W50 sulla 10K
Domenica Gara sociale alla Roccolo Run

Vallone 2013

Mattinata fredda questa, per uno dei cross più belli e meglio organizzati delle nostre zone.

 
Nella splendida arena del Vallone di Cittiglio è andata di scena la quarta tappa del trofeo Monga, per noi però è soprattutto la prima tappa del nostro Campionato Sociale, al quale oggi i presenti hanno l’occasione di fare parecchi punti visto che tanti dei nostri bravi atleti sono impegnati nelle mezze maratone del periodo.
 
Quest’anno al trofeo Monga si può scegliere tra tre percorsi: corto, medio e lungo e noi come CardAtletica abbiamo scelto di partecipare tutti al cross medio.
 
Dopo un giro di verifica del percorso insieme a Matteo Bosco, capiamo che questa è una vera campestre, con un bel fondo regolare, con continui passaggi tecnici, salite e discese di ogni tipo nelle quali le gambe saranno messe a dura prova.
 
 Alle 9:30 la partenza della prima gara, quella del cross corto di 3110m. da disputarsi su un giro (+ un tratto in partenza e un tratto d’arrivo). A prendere la testa della gara e non mollarla fino alla fine, è  Cusmà Piccione Antonio della Canottieri Milano che vince in 11’00” al ritmo di 3’32” al Km. il che fa capire che oggi il percorso non è proprio facile, secondo Vaglietti Maurizio in 11’23” e terzo Candela Samuele in 11’29”, mentre tra le donne è Oprando Michela dell’atletica Treviglio a vincere in 12’50”
 
Poi tocca a noi nel percorso su due giri  di 5570mt. Partiamo con due CardAtleti d’eccezione a bordo pista a fare il tifo: La Vicepresidente Stefania Visentini (leggi qui il suo articolo) e Giovanni Vanini a riposo in vista della Mezza delle due perle di settimana prossima.
 
 Anche qui da subito è Pifferi Mauro a prendere la testa della corsa e nella prima salita continua a guardarsi indietro per come per dire “non c’è nessuno che viene con me?”, nel gruppetto di inseguitori ci sono anch'io, che con lo sguardo gli faccio intendere “non guardare me, per me puoi andare!" Ma c'è anche uno scatenato Omar ,che prima di rendersi conto che non è una gara poco + lunga del 400 che sta preparando, scollina per secondo e poi inizia a perdere terreno proprio nella sua specialità:  la discesa!
 
Alla fine Pifferi dei Runners Bergamo stravince in 18’56” a 3’23” al Km., al secondo posto arriva un Matteo Raimondi in ripresa di condizione che dopo essersi attardato di una quindicina di secondi alla partenza, recupera tutti e finisce in 19’59”, 3° Moretti Giovanni in 20’10”, 4° Merisio Francesco in 20’24”, 5° Marchesin Cristiano in 20’45”, 6°, oggi primo CardAtleta arrivo io (Zampini Enea) in 20’45” ai 3’43”al Km., 
 
12° in 21’32” ai 3’51”al Km. secondo della CardAtletica, un Grande Matteo Bosco sempre + in forma, che dopo un buon primo giro, già molto buono, nel secondo  rimonta fino ad entrare autorevolmente nei primi quindici assoluti e giungendo terzo di categoria. Al 28° posto dopo il promettente avvio, arriva il CardAteta Omar Soxj Spoti in 22’34” ai 4’03”al Km. (leggi qui il suo post)
 
Poi due lottatori che a Marzo saranno impegnati in una nuova esperienza sportiva molto diversa da questa:  56° lo stoico Fortunato Pietro che in 24’18”, nonostante la non perfetta condizione fisica, stringe i denti ed onora la maglia piazzandosi al quarto posto del campionato sociale, 78° l’altro CardAtleta di ferro, Secci Aldo, anche lui onora la maglia nonostante un fastidio muscolare, concludendo la sua prova in 25’23”.
                                                                                                                                                                                    
Tra le donne vince Migliorini Cinzia del Runner Team 99 in 22’36” ai 4’03”a l Km. su D’Andrea Maria Cecilia in 23’04” e 3° posto per Di Gregorio Elisabetta in 23’19”, 4° posto per Manzato Elena in 23’25”, 8°  posto (1°MF50) per Grisotto Rita in 25’38”, 9° posto per Fornasa Caterina, 21° posto e secondo di categoria per la Cardatleta inside Lorena Castiglioni, che, accompagnata da una persona molto “speciale”, con questa gara balza in testa alla classifica Sociale femminile, nella quale, dopo questo fine settimana, al secondo posto si trova Chiara Quartesan ed al terzo Paola Gobbo.
                                                               
L’ultima prova in programma è quella lunga 8030m. Qui assistiamo alla rivincita del Campaccio di qualche settimana fa, con il duo Brambilla-Brassini a prendere il comando della gara e a staccarsi già durante il primo giro, con il solo Vasi a cercare di rimanere in scia. Alla fine del primo giro Brassini rompe gli indugi e attacca in maniera molto decisa per tutto il secondo giro. Alla fine 1° posto per un fortissimo ,anche nel cross lungo, Brassini Maurizio classe 1968 in 27’22” ai 3’24”al Km., secondo posto per Brambilla Marco in 27’38” che nel corso del 3° giro riguadagna qualcosa sul battistrada soprattutto nei tratti in discesa, terzo posto per sempre in forma e sempre acciaccato Vasi Antonio in 28’00”, 4° Pellizzoni Fabrizio in 28’20”, 5° Lucchina Massimo, 6°Demuru Stefano, 7°Toniolo Marco, 12°Filippas Luca.
 
 L’organizzazione dell’Atletica Verbano è come sempre impeccabile, con segnali stradali che iniziano a circa 7/8Km. dal ritrovo, ampi parcheggi, un percorso bello ampio nel quale si potrà scegliere la traiettoria migliore e senza pericolo di rimanere “tappati” dietro ad un gruppo + lento, due ampi tendoni  riscaldati uno x gli uomini e uno per le donne adibiti a spogliatoi, tronchi ardenti vicino ai quali ci si può riscaldare anche all’aperto e zona dove poter mettere i gazebi delle società partecipanti e dove naturalmente abbiamo messo, per la prima volta, il Nostro!