JACOPO ROMA DA RECORD: 54'23" sui 400m
CARDATLETICA seconda alla 24x1ora di SARONNO
GdV : TRIONFANO MARTA, AMELIA e FRANCESCA - vittoria di tappa per CLAUDIA

Gita Sociale Jesolo 2018

Nei mesi precedenti la gita sociale, la scelta del luogo ove andare si divideva in due. La prima era a Resia in Trentino, frazione di Curon Venosta, per il famoso giro del Lago di Resia di circa 15Km. La seconda a Jesolo per la mezza maratona al chiaro di luna, chiamata "Moon Light Half Marathon", dove insieme alla Mezza si svolge anche una 10Km Fidal.

La scelta ricade sulla seconda location, anche perché si può unire una giornata di mare alla corsa serale. Scelta rivelatasi azzeccatissima, grazie all'ottimo meteo che ha accompagnato il Sabato della gara e la Domenica seguente. Venivamo da settimane di meteo inclemente, e arrivare a Jesolo col sole e le prime giornate veramente estive, è stato molto piacevole. Chi vi scrive, ha scelto di andare in avanscoperta sin dal Venerdi, per visitare anche la cittadina (Km e Km di vie commerciali, negozi, e ristoranti per tutte le tasche e per tutti i gusti), e per godere della spiaggia un giorno in più.

 



Cena in un ristorante con veranda sul mare, passeggiata, poi a nanna.



Il Sabato mattina arrivano i primi Cardatleti in Hotel (Duchini's Family), coi quali ci portiamo nuovamente in spiaggia per un po' di relax dopo il viaggio in auto. Poi via via arrivano tutti. Ritrovo in spiaggia di tutta la ciurma, quattro chiacchiere sotto l'ombrellone, e poi si decide di andare a mangiare in un ristorante/pizzeria/"Bigoleria" tipica, poco lontano (bigoi coé sarde, divini!). Dopo il lauto pranzo, si decide il primo avvicinamento alla competizione, andando a ritirare i pacchi gara e i pettorali al "moonlight Village" allestito in zona Partenza/arrivi.



Di nuovo un po' di sole e di mare, e poi arriva il momento di "switchare" dalla modalità vacanza alla modalità "gara".





Il gruppo è diviso praticamente a metà sulle due gare. i 10Km partono intorno alle 19:00 mentre la mezza maratona intorno alle 19:30. Così i partecipanti alla 10Km, si portano in zona partenza un po' prima, e ci si infila in griglia.





I partecipanti alla Mezza, arriveranno di li a poco per tifare noi altri, prima della loro competizione. Il clima è quello delle manifestazioni di un certo rango. Migliaia di atleti (2000 sui 10Km e 4000 sui 21Km). Griglie di partenza in base ai tempi per la mezza. Musica a tutto volume che ti da la carica e alza l'adrenalina. E poi Lui, un minuto prima della partenza!!! Si Lui!!! L'inno Nazionale. Personalmente quando sento l'inno nazionale mi viene la pelle d'oca. E sentirlo suonare, e cantare da 2000 persone in griglia di partenza, già con la tensione della gara, mi fa rizzare i peli sulle braccia e correre i brividi sulla schiena!!! Una scarica di adrenalina pazzesca.

Di li a poco lo sparo, e si parte. Per la 10KM, siamo io, Enea, il Matt (che ha corso al posto del Davide, convalescente), il Pietro, il Gabriele (che ha corso al posto del Papà Aldo) e la Cinzia. Subito Matt ed Enea allungano correndo con il loro passo intorno ai 4'/Km e anche meno,



mentre Gabriele e la Cinzia martellano dei km molto veloci sui 4'15''/Km. Pietro ed Io partiamo al nostro passo agganciandoci al Pacer dei 4':30''.



Le condizioni del percorso sono buone, niente strappi o salite, giusto qualche falso piano,  ma il caldo e soprattutto l'umidità si faranno sentire nella seconda parte di gara, quando devi resistere e non crollare. Io intorno al 4° Km, vedo a un centinaio di metri davanti Gabriele e Cinzia, e forzo per andarli a prendere. Li raggiungo 1 Km dopo portandomi dietro a poche lunghezze il Pietro che non demorde. Raggiunti i compagni di squadra continuo la mia progressione. Entriamo in pineta, con il fondo sabbioso, e lì la corsa si fa molto muscolare. Seguono 3 Km sul lungomare in spiaggia che non sembrano finire mai. Riconosco in lontananza il grattacielo posto di fronte alla piazza dell'arrivo e lo vedo avvicinarsi mooolto lentamente... Arriviamo al grattacielo e invece di girare per la zona di arrivo, procediamo sul lungomare. Si oltrepassa la zona di arrivo. dopo qualche centinaio di metri si devia sulla strada e si ritorna con una inversione a U verso la piazza d'arrivo e gli ultimi metri sotto la serie di archi gonfiabili. 













La partenza della mezza avviene circa 40 minuti dopo della nostra gara. E i Cardatleti schierati al Via sono: il Gio', Il Beppe Duchini, il Chiggio, Il neo socio Onofrio già qui a Jesolo da qualche giorno, e il Beppe Ramundo.

La tensione in griglia si fa alta come si vede dalle foto seguenti :-) 





Purtroppo non ho potuto vedere i loro arrivi in quanto noi della 10Km, siamo andati a cambiarci in Hotel, ma il Giò ha fatto una delle sue ottime gare, arrivando 11° in classifica generale, e 5° italiano.
Molto bello un video girato dall'organizzazione, che segue la prima donna per buona parte della gara. E il Giò è lì, incollato alla keniana per tutta la gara e quindi co-protagonista del video. Va un bell'effetto vedere in TV la cardacanotta. Mikakazzi!!!.



Bene anche il Duca che si piazza 41°.
La vera zampata la piazza però Fabrizio (Il Chiggio) che con una serata afosa e umida ottiene il suo nuovo PB sulla mezza maratona. Grande!
Abbiamo il piacere di vedere l'arrivo dell'Onofrio mentre noi della 10Km stiamo tornando alla zona arrivi. e io gli grido: VAI ONOFRIOOOO!!!! Lui ricambia con un sorrisone.
Pochi minuti dopo arriva anche l'Instancabile Giuseppe che "mette in cascina" l'ennesima mezza maratona portata a termine. 

Decidiamo poi di rifocillarci tutti insieme in una pizzeria in zona arrivi. Si uniscono a noi l'amica Eleonora Scotti (che ha corso la mezza) della neonata Virtus Somma e il suo compagno.
Ci portiamo poi all'Hotel per il meritato riposo.
Il giorno dopo, alla mattina, si scende alla spicciolata per la colazione, e un poco alla volta invadiamo la sala da pranzo.
Decidiamo di trascorrere qualche ora ancora in spiaggia.



Tutti a pranzo e poi si rientra a casa.


Tirando le somme di questa esperienza devo dire che è stato tutto molto bello. L'esperienza di gara fuori dai soliti circuiti vicini, la spiaggia col suo clima di vacanza, la cittadina di Jesolo, e ultimo ma non ultimo l'ottima compagnia.
Al 2019, sperando che si aggiungano molti altri Cardatleti!