VITTORIA al TRAIL di TAKERY per GIUSEPPE DUCHINI
Gara sociale a Cascina Costa, 19 cardatleti al via

100KM del PASSATORE 2016

Sabato e domenica si è svolta la 44a edizione della cento chilometri che parte da Firenze e arriva a Faenza, detta più comunemente la 100 km del Passatore. Questa gara, oltre ad essere una gara difficile dal punto di vista chilometrico, lo è forse molto di più dal punto di vista altimetrico; difatti, nella prima parte di gara si sale nei primi 20 km di 500 metri di dislivello, dopo dieci chilometri di scollinamento (300m D-) si ha la vera e propria salita, fino ai quasi mille metri di Colla di Casaglia (quindi D+700 in 15km). Giunti qui, la strada scende gradualmente per i restanti 50km fino a raggiungere l'abitato di Faenza.



La gara, partita alle ore 15, è stata vinta da Giorgio Calcaterra in 6h58'14", mentre la prima donna è stata la terza assoluta Nikolina Sustic (CRO) in 7h40'39"; quindi per tutti gli altri, la gara si è svolta anche nella nottata di domenica.

Dopo l'edizione del 2015, che ha visto la presenza di due cardatleti, a questa edizione si sono presentati tre nostri portacolori. Alessandro Perini, già presente l'anno passato, Emanuele Angotzi e Roberto Balzanelli.

La prima rilevazione si ha all'intertempo di Borgo San Lorenzo, al termine della prima discesa, il punto più basso prima dell'ascesa che porta a metà gara; dopo una prima parte di gara con la coppia Roberto-Lele appaiata, Roberto guadagna un po' di margine, passando in 2h45' i primi 31,5 chilometri, mentre il Lele li passa in 2h48'; Alessandro passa in 3h33'.

Purtroppo, qualche chilometro più tardi, Lele è costretto al ritiro per un problema alla schiena di non poco conto. 



Al chilometro 48, nell'intermedio di Colla di Casaglia, Roberto passa in 4h32'25", mentre Alessandro in 6h38'08"; da qui, la strada inizia a scendere, nella prima parte rapidamente e poi più dolcemente.



Roberto raggiunge l'intertempo di Marradi, posto al 65imo chilometro in 6h23'45", però è costretto a fermarsi per una congestione.
Alessandro arriva a Marradi in 9h32', iniziando ad aumentare l'andatura ed a recuperare posizioni (attualmente è 1353imo), poi attestandosi su una media di 9km/h, raggiunge l'intertempo di San Cassiano al km 76 in 11h22', poi la postazione di Brisighella, al km 88 in 13h11'. E mentre fanno breccia le prime luci dell'alba, Alessandro PERINI, taglia il traguardo in 14h58'19" e 1114 posizione totale (175a di categoria) con una media complessiva di 8'58" min/km.



Per lui la rivincita dell'edizione dell'anno passato, conclusasi dopo metà gara a causa di una congestione, ed il nuovo record sociale della Cardatletica, che abbassa di due ore e quarantadue il precedente detenuto a Roberto Bosco.

Per tutti e tre i nostri eroi, conoscendo i sacrifici che comporta una 100 km, i mesi di preparazione, le difficoltà trovate, la gioia e l'amarezza, UN GRAZIE PER AVERCI RESO ORGOGLIOSI DI VOI!!!