VITTORIA al TRAIL di TAKERY per GIUSEPPE DUCHINI
Gara sociale a Cascina Costa, 19 cardatleti al via

Cardacrucca 2015

Per metabolizzare un risultato serve tempo.


INFO e RISULTATI su http://cardacrucca.blogspot.it/

Buono o cattivo che sia serve prendere fiato, fermarsi, allontanarsi un po’ per poter guardare il quadro d’insieme e valutare la prestazione.

Sono passate poco più di 48 ore dalla terza CardaCrucca e noi della CardAtletica ancora non riusciamo a credere a tutto l’affetto e la fiducia che ci è stata data.
La CardaCrucca è la nostra bambina preferita, perché non è vero che i genitori non fan differenze, vogliono bene a tutti i figli, ma c’è sempre quello che entra sotto la pelle.
Per i Cardatleti la CardaCrucca è così.
Prima gara organizzata dalla nostra società nel 2013, ci ha subito dato il polso della voglia dei runners di correre nella magia di Via Gaggio a Tornavento di Lonate Pozzolo (Va) e nel parco del Ticino.
Alla prima speravamo in 350 persone, se ne presentarono più di 600, spiazzandoci un po’  e insegnandoci che le iscrizioni andavano riviste.
Alla seconda edizione le persone furono poco meno di 1000 e anche in quel caso imparammo qualcosa.
Perché è così che funziona, ci si devono mettere anima e tempo ma non è che questo basti, bisogna ascoltare suggerimenti e critiche, che a volte non son neanche necessarie, perché chi organizza si accorge da solo dove ha sbagliato e si arrabbia di più di chi lo sbaglio l’ha subito.
Non basta avere a disposizione uno dei più bei percorsi della regione che si snoda in un museo a cielo aperto tra i reperti storici della seconda guerra mondiale.
Servono impegno e un po’ di fortuna.
Domenica 20 settembre non è stata solo una gara podistica, la CardaCrucca è stata una festa.
Basta vedere le meravigliose fotografie di Antonio per capire il clima, i sorrisi erano spontanei e contagiosi, la gente contenta.
Per noi è veramente un risultato fantastico.

ALBUM FOTOGRAFICI by ANTONIO CAPASSO



1109 persone hanno deciso di venire a divertirsi, correre e camminare con noi.
 E non c’è niente di più bello per una società che organizza di vedere dei runners felici al ristoro.
25 i piccoli atleti della mini podistica che si corre su un percorso di 1,2 km.
Trionfano Gabriele Secci e Rachele Zampini, ma tutti offrono una prestazione al massimo delle loro capacità come solo i ragazzi riescono a fare.
I 269 partecipanti al percorso corto non competitivo, che si snoda tutto tra le il dedalo di via Gaggio, percorrono 8,8 km.
Chilometri veloci per i runners che vogliono dare tutto senza risparmiarsi, chilometri incantevoli per chi decide di correre o camminare godendosi le bellezze della natura di inizio autunno.
I più veloci sono per gli uomini : Stefano Castagna- ASD Amici dello sport  30’32”  -  Ricciardo Morris- 34’09” – Marzola Alessandro 35’37”
Per le donne vince la pluricampionessa italiana e mondiale master Barone Francesca – Atletica Casorate 38’20”  - Rossini Elisa 40’10” – Sassi Silvia 41’39”
In 715 scelgono il percorso lungo, 15 km, che per i primi 7 km circa ricalca il percorso corto per poi inoltrarsi in una piana tra strade bianche e cespugli d’erica che accompagna i podisti fino all’unico attraversamento su asfalto per poi guidarli, con una discesa tecnica di 600 metri circa, a correre a livello del Ticino. E visto che, i runners lo sanno bene, quando si scende tocca risalire, l’ultimo km termina con una salita con variazioni di pendenze che porta ad un caratteristico tratto sull’argine del canale Villoresi.
L’ultimo sforzo che attende gli atleti è la splendida scalinata che porta in piazza Tornavento dove, oltre che l’agognato traguardo, conquisteranno una delle viste più belle della Provincia.
Dei 715 sono in 261 i partecipanti alla gara competitiva.
In ben quattro atleti abbatteranno il record del percorso, dando vita all’edizione più veloce di sempre.
Vince un fortissimo e giovanissimo Gattoni Marco – Unione giovani Biella 50’27” , a seguire Vasi Antonio –atl. Palzola 51’31” – Bianco Stefano-  Atletica Casorate 51’35” – Borgnolo Matteo – Cus Insubria 51’42” – Pagani Daniele – Azzurra Garbagnate 51’02” – Bosco Matteo – Cardateltica 53’37” – Tettamanti Stefano – Azzurra Garbagnate 53’45” – Grassi Gianluca- C.t.l. 3 atletica 55’22”



Per le donne vince per il secondo anno la fortissima Ambrosetti Sabina – Runners Valbossa  59’50” – seguono Ragonesi Melissa- G.S.D. Valdivedro  59’54” – Urso Rosanna- Athlon Runners 1h1’31”



Che dire, tempi di tutto rispetto fatti divertendosi , cosa volere di più?

La  Cardatletica ringraziando tutti i partecipanti dà appuntamento alla CardaCrucca 2016!